SACCO DA BOXE: UN INDISPENSABILE PER GLI ALLENAMENTI

SACCO DA BOXE: UN INDISPENSABILE PER GLI ALLENAMENTI

Per perfezionare la tecnica e riscaldarsi, il sacco boxe è l'accessorio ideale per il pugilato. Particolarmente consigliato per i principianti, viene usato molto anche dai pugili regolari. Con il sacco da boxe si allena la resistenza, l’agilità, la precisione e la potenza. È un ottimo modo per sviluppare e stimolare diversi muscoli. Si possono provare le tecniche, per poi abituarsi a portare colpi precisi i zone strategiche del corpo.

COME SCEGLIERE IL SACCO DA BOXE?

Il sacco da boxe va scelto principalmente in funzione del tipo di pratica e della frequenza di allenamento. Si devono considerare 2 criteri: la taglia e il materiale. 

- LA TAGLIA: Il tipo di pratica influenzerà la scelta della taglia del sacco da boxe (da 80 cm a 180 cm). Per colpire solo con i pugni, scegli un sacco da 80 cm a 110 cm. Per colpire anche con le gambe e calci, scegli un sacco di oltre 120 cm. 

PAD, PAO, SCUDI, FOCUS E ZAMPE D’ORSO: I COLPITORI DA ALLENAMENTO

Vi sono alcuni allenamenti che vengono considerati come fondativi e specifici di un determinato sport. Metodologie imprescindibili senza le quali non si può apprendere e mettere in pratica appieno una disciplina. Per quanto concerne gli sport da combattimento in cui è necessario colpire l’avversario, uno degli allenamenti basilari è rappresentato dai colpitori. Questo metodo di allenamento vale per tutti questi sport, siano essi il Pugilato, la Muay Thai, il K-1, la Kick Boxing, la Savate, il Sanda, il Taekwondo. Per un insegnante di sport da combattimento, i suoi migliori alleati sono: pad e/o pao, scudi per calci, focus, e cinture. In questa maniera può simulare un vero momento di lotta, che permette all’atleta di rafforzare le sue doti e capacità.